Perchè le aziende devono raccogliere i dati degli utenti online

I dati online sono preziosi per la tua azienda e ce ne sono molti di più di quelli che spesso di crede. I tuoi concorrenti possono usarli per essere più competitivi e tu che stai facendo?

Si dice spesso che i dati siano il nuovo petrolio e forse lo hai già sentito dire.
Certo, scandali come quello che ha colpito Facebook con Cambridge Analytica danno spesso una connotazione negativa alle pratiche di profilazione degli utenti sul web.

Ma i dati, come avró anche modo di dimostrarti in più occasioni nel corso di questa serie, sono davvero uno degli elementi più preziosi per le aziende. Questa è la prima puntata di una serie il cui obiettivo è quello di aiutare i marketing manager e gli imprenditori di aziende di tutte le dimensioni, (in particolare le PMI) ad impostare la propria presenza online per poter acquisire in maniera corretta i dati dei propri utenti.

Online sono disponibili tantissimi dati che ci dicono cosa cercano i nostri utenti, ci dicono chi sono i nostri utenti, ci dicono quali sono gli aspetti più apprezzati della nostra offerta e, a livelli ancora più avanzati, ci permettono di capire cosa fanno i nostri concorrenti e come si posizionano rispetto agli utenti del nostro stesso mercato.

Ecco l’elenco completo degli argomenti trattati in questa serie

  1. Introduzione alla serie
  2. WordPress ed i plugin
  3. Backup del sito
  4. Sito più sicuro
  5. Ottimizzazione delle immagini
  6. Velocizzare il sito con la cache
  7. Migliorare l’indicizzazione del sito
  8. Requisiti di legge per i siti web aziendali
  9. GDPR: come è fatta una privacy policy
  10. Cookie law
  11. Integrare servizi nel tuo sito senza codice
  12. Google Analytics
  13. Pubblicare la privacy e la cookie policy nel modo corretto
  14. Installazione corretta della cookie law (blocco preventivo dei cookie)
  15. Google Search Console: cosa cercano i tuoi utenti
  16. Bing Webmaster Tool: un 5% che può fare la differenza
  17. Cosa sono i pixel di tracciamento
  18. Pixel di Facebook
  19. Pixel di LinkedIn
  20. Pixel di Twitter
  21. Tre opzioni avanzate per Google Analytics