Quali sono alcuni dei migliori strumenti di marketing per un imprenditore che ha appena iniziato la propria attività?

Il consiglio che mi sento di dare a chi abbia appena iniziato la propria attività è di avere una presenza online (meglio un sito web).

Qualcuno sostiene che il sito web sia ormai morto, ma io non la vedo così. Certo, la presenza sui social è importante per la comunicazione, ma il sito web – integrato con i social – è un ottimo strumento di analisi e di sviluppo del business.

In realtà, il sito web e tutti gli account social, rispetto a quello che sto descrivendo qui, non sono altro che dei mezzi per raccogliere i dati.

Quindi in realtà sono i dati il vero valore, sono questi che ci dicono chi ci seguecosa cerca chi ci seguea cosa è interessato chi visita i nostri concorrenti anzichè noi e cosa stanno facendo i nostri concorrenti.

Ed i dati sono disponibili anche nel caso si abbia solo una pagina Facebook.

“Certo, ma i dati non sono uno strumento… e come faccio ad usarli?” Immagino che questa possa essere un’obiezione a quanto detto fino a qui.

Vero, i dati sono materiale grezzo che va raccolto ed analizzato.

Intanto è opportuo raccoglierli e se con Facebook il sistema fa tutto da solo (se hai solo la pagina Facebook non devi fare nulla per raccoglierei dati che sono già disponibili), se hai un sito web ti suggerisco di utilizzare Google Analytics per raccoglierli.

Poi vanno analizzati e qui ci sono vari livelli di interpretazione.

Sia Facebook che Google Analytics (che gli strumenti analoghi di LinkedIn, Twitter, Youtube ecc) offrono tutta una serie di report predefiniti.

Quante persone hanno visto il mio sito?

Da quale paese/città provengono?

Che età anno?

Quali sono i loro interessi?

e così via… sono tutte domande “semplici” alle quali hai una risposta immediata.

Un livello ulteriore di informazione la si ottiene segmentando i dati (come cambia la durata della visita tra i visitatori provenienti dall’Italia rispetto a quelli USA?)

E poi c’è l’incrocio dei dati (come si comportano sul mio sito gli utenti di Facebook).

Ovviamente dipende dall’imprenditore e dall’attività. Un piccolo studio associato di commercialisti non ha le stesse capacità di una startup nè di un’attività nata da uno spinoff e con già capitali a disposizione.

In sintesi direi:

  • il valore è nei dati che acquisisci (che servono per lavorare meglio con i clienti che hai già e per trovarne di nuovi)
  • a livello di strumenti hai quelli per:
    • tracciare il traffico (come Google Analytics o le analitiche native dei vari social media)
    • generare il traffico… e qui c’è un mondo che va dai blog – una strategia basata sui contenuti richiede tempo, ma alla fine può dare ottime soddisfazioni – fino alle campagne sponsorizzate.

Se hai letto fino a qui e ti interessa l’argomento dei dati (il marketing data-driven) ti lascio con un link al mio canale Youtube nel quale, se ti va, trovi una serie di video dedicata proprio a questa tematica: il marketing data-driven per le PMI

Spero di aver dato una risposta utile.

Seguimi su Quora: https://it.quora.com/profile/Omar-Venturi#
Se ti piace questa risposta, puoi aiutarla a diffondersi visitando il link originale su Quora, votandola e condividendola da qui:

https://it.quora.com/Quali-sono-alcuni-dei-migliori-strumenti-di-marketing-per-un-imprenditore-che-ha-appena-iniziato-la-propria-attivit%C3%A0/answer/Omar-Venturi